Si è verificato un errore nel gadget

LE ESCORT




ESCORT MK1 venne presentata nel 1968 e si caratterizzava per una linea abbastanza morbida,nacque in inghilterra



Escort 2 nata nel 1975 nata in Geramania la meccanica uguale a quella della precedente



Nata nel 1980 è l’escort 3za serie , il suo nome di battessimo sarebbe dovuto essere “Erika” ma era stato già registrato da un'altra casa, quindi inutilizzabile!Nel 1981 vinse il premio auto dell’anno!



Nata nel 1986 Terza serie restyling detta “Escort MKB3” conosciuta anche come “MK4”



Quarta serie nata nel 1990 frontale con due ampi fanali , fù un restyling di grande successo, molto curati gli interni.



Decisamente più sportiva la "Escort Cosworth". Con le altre "Escort", la Cosworth condivideva ben poco, l'intera meccanica proveniva della Ford Sierra Cosworth, sul cui pianale a passo accorciato veniva montata una carrozzeria derivata da quella della Escort e molto incattivita (parafanghi allargati, minigonne, prese d'aria sul cofano motore, doppia ala posteriore). Mossa dal 4 cilindri bialbero 16v sovralimentato (con turbocompressore e intercooler) di 1993cc da 220cv e dotata di trazione integrale permanente, la "Escort Cosworth" fece da base alla Escort WRC, impiegata nel mondiale rally. La versione stradale era catalizzata.



Nel 1993 un medio restyling interessò la quarta serie della berlina media Ford. A cambiare furono ancora il frontale (con una nuova mascherina ovale ridisegnata), i paraurti (dal design più morbido), i gruppi ottici posteriori (più estesi e parzialmente sul portellone) e gli interni (rivestimenti, pannelli porta).



Nata nel 1995 un altro, ultimo restyling (definito anche come "Mk7"): cambiano ancora il frontale (ammorbidito e arrotondato), i paraurti, il portellone posteriore con porta targa incassato e gli interni (completamente ridisegnati nella plancia, nei sedili e nei pannelli porta). Gli allestimenti erano 4 (Windstar, Explorer, Ghia e RS), mentre tra i motori sparirono il 1400 8 valvole e il 1800 diesel aspirato.